Perché non parlare di cene quando a cena non si può andare?

Foto scattata in un pomeriggio d’inverno cercando elementi per arredare e riflettendo sulla vita

Come spesso capita quando si avvicina la fine dell’anno cerco di fare un po’ di ordine tra le cose, un po’ con il proposito di migliorare l’anno successivo, un po’ per fare una sorta di bilancio.

Il 2020 è stato un anno difficile per tutti, chi più chi meno è stato travolto da questa terribile pandemia. Molte famiglie sono state “attaccate” dal Covid-19, nemico subdolo e invisibile. Anche la mia non è rimasta indenne. Ma non è di questo che volevo parlare..

Certe sere, infatti, c’è bisogno di cose frivole, leggere, quelle riflessioni a voce alta che si condividono con le amiche, per poi ritrovarsi ad esser sulla stessa barca. E nel sistemare le cartelle del pc ho trovato una bozza di un testo che mi sono dimenticata di pubblicare.

Nell’ultimo post, scritto mesi fa, avevo detto che prima o poi avrei parlato di appuntamenti. Bene, eccomi qui! Ricordo perfettamente quando era nata la bozza per The Jungle che non ho mai postato, era la fine di settembre e una cara amica aveva deciso di condividere con me la sua delusione per l’ennesimo incontro poco stimolante. Lei è una bella ragazza, intelligente e simpatica, ma nonostante questo l’appuntamento giusto non arriva mai. Perché non parlare di cene quando a cena non si può andare?

So che per molti potrà sembrare strano ma per molte donne che conosco (compresa la sottoscritta) quella cosa là, cioè l’appuntamento, sembra un po’ un miraggio. E non è questione di età, visto che ho la fortuna di confrontarmi con amiche e conoscenti di decadi assolutamente differenti, ma direi di uomini. Che non me ne vogliano, ma certe volte toppano alla grandissima!

Nel numeroso gruppo di donne single che conosco mi capita sempre più di frequente di sentirmi dire: “mi manca avere un appuntamento”. E quando me lo raccontano, mamma mia come le capisco! Perché l’appuntamento è quella cosa che mette in atto una serie di dinamiche così bizzarre e allo stesso tempo meravigliose per noi abitanti del pianeta Venere. Che poi io sono dell’ariete, un segno di fuoco dominato da Marte, quindi mi dico sempre che forse il motivo per il mio appuntamento mancato è proprio il pianeta rosso 😊

Un invito a cena, un brunch, una colazione, esistono ancora? Qui ormai è tutto un tripudio di comunicazioni via social e chat, con quella fretta di bruciare certe tappe che, per fortuna mi viene da dire, inizia a stancare qualcuno.

Penso sia passato un secolo dall’ultima volta che ho avuto un invito a cena un po’ romantico, stessa cosa per le mie amiche. A volte invece l’invito arriva, ma dalla persona sbagliata. Ecco perché stasera rileggendo la bozza ho pensato di pubblicarla, visto che siamo in tempi di lockdown non c’è il rischio di dare buca a qualcuno 😊

Scherzi a parte per il 2021 auguro a tutte le meravigliose donne che mi circondano e che spesso mi confidano le loro sensazioni, anche come spunto di riflessione per The Jungle, di ricevere l’invito tanto atteso. Di passare qualche ora a pensare a cosa indossare, a come truccarsi, a che profumo scegliere. Spero che possano almeno per una sera, o una giornata, staccare la testa dal clima pesante e difficile che ha invaso le nostre vite da ormai troppi mesi, di riscoprire anche questo bel lato dell’esser donne.

Poi se vi va come il famoso appuntamento della Vanoni nella canzone: vabbè, provate a superare in fretta la delusione, riascoltatevi il brano per esorcizzare e pensate che prima o poi magari..